Confindustria Livorno Massa Carrara
News
Sicurezza, Qualità e Ambiente
Login
Esci

TARI- Nuova classificazione dei rifiuti

Chiarimenti conseguenti al Webinar organizzato da Confindustria Toscana

 

Nella mattina dell’11 Maggio si è svolto il Webinar organizzato da Confindustria Toscana con il supporto di Confindustria Nazionale, sul tema delle novità in materia di applicazione di TARI a seguito dell’entrata in vigore del D. Lgs. 116/2020 e della Circolare di chiarimento del MiTE nr. 37259 del 12 Aprile 2021.

Rimangono confermati i seguenti punti:

  1. Modifica della definizione di “rifiuto urbano”, con conseguente cessazione della possibilità dei Comuni di assimilare alcune tipologie di rifiuti speciali agli urbani
  2. Esclusione dall’applicazione della TARI (parte fissa e parte variabile) di tutte le aree industriali dove si producono rifiuti speciali: tipicamente aree produttive e magazzini per materie prime e prodotti finiti ad esse pertinenti e interconnessi
  3. Rimangono assoggettate all’applicazione della TARI le aree aziendali destinate a servizi quali uffici, mense, spogliatoi, aree di ristoro, ecc.

                                          Adempimenti per le imprese

Entro il 30 Giugno 2021 è opportuno che le Aziende presentino la dichiarazione annuale TARI, comprensiva di planimetria delle superfici aziendali con la distinzione tra aree di lavorazione e magazzini (non tassate) e superfici residuali suscettibili di produrre rifiuti urbani (uffici, mense, locali ristoro, spogliatoi), per consentire agli uffici Comunali di applicare correttamente alle Aziende le modifiche legislative intercorse e riassunte ai punti 2 e 3.

Per quanto riguarda le tariffe che saranno applicate alle aree residuali  (per la sola produzione di rifiuti urbani) di cui al punto 3 ed elencate nell’Appendice 2, allegato L-quinquies del D. Lgs 152/2006, Confindustria si sta impegnando affinché possa essere mantenuta l’aliquota della categoria 20  (ex “attività industriali con capannoni di produzione”); ulteriori aggiornamenti saranno comunicati appena disponibili.

Relativamente alla scadenza del 31 Maggio per la dichiarazione di affidamento della raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani a soggetti terzi privati, è stato chiarito che la scadenza del 31 Maggio è da considerarsi con effetto a partire dal 1 Gennaio 2022.

Su questo tema è emersa la difficoltà da parte delle Aziende, almeno per l’anno in corso, a valutare le ricadute economiche, tecniche ed organizzative in una fase in cui le amministrazioni comunali non hanno ancora emanato i nuovi regolamenti e le relative tariffe.

I nostri uffici, sulle province di Livorno e Massa Carrara sono a disposizione per valutazioni specifiche e per supporto alla dichiarazione TARI per l’adeguamento delle superfici, da trasmettere agli uffici competenti entro il 30 Giugno.

                               Per la Provincia di Livorno:

Lucia Ilaria Ginocchi: 0586 263023 ginocchi@confindustrialivornomassacarrara.it

                               Per la Provincia di Massa Carrara:

Lorenzo Melani:  0585 846326 melani@confindustrialivornomassacarrara.it


Argomenti
Condividi

Altri articoli di Sicurezza, Qualità e Ambiente

News Correlate

Eventi Correlati

Scopri anche...

Aziende che si occupano di

Rifiuti

    
Confindustria

CONFINDUSTRIA
LIVORNO
MASSA CARRARA
Via Roma, 54
57126 Livorno

Network di Sistema

Ance Massa
Disponibile su:
UP