Confindustria Livorno Massa Carrara
News
Ufficio Stampa
Login
Esci

ESSERE IMPRESA 4.0, in Confindustria esperienze e storie di aziende che hanno saputo cogliere la sfida: le interviste ai relatori

 

ESSERE IMPRESA 4.0,

in Confindustria esperienze e storie di aziende che hanno saputo cogliere la sfida

CLICCARE QUI PER IL VIDEO  DELLE INTERVISTE

I margini di digitalizzazione nel nostro Paese sono ancora ampi. L’Italia si colloca infatti al venticinquesimo posto su ventotto nello speciale Digital Economy and Society Index della Commissione europea, al ventesimo posto per integrazione delle tecnologie digitali da parte delle imprese. L’Istat nel suo report sulla competitività delle imprese italiane segnala come soltanto il 15% delle realtà abbia già avviato un significativo processo di digitalizzazione: il 63% invece fa un uso ancora molto contenuto del digitale e conseguentemente investe poco in tecnologia.

Ciò che è certo è che investire in nuove tecnologie crea un vantaggio competitivo. Il workshop “ESSERE IMPRESA 4.0, organizzato da Confindustria Livorno Massa Carrara, che si è tenuto a Carrara, ha raccontato esperienze e storie di aziende che hanno saputo cogliere questa sfida.

“La vera alternativa oggi non è tra grande e piccola impresa – ha spiegato Gino Barattini, delegato Piccola Industria Confindustria LI MS - ma tra imprese lente o veloci nel recepire i cambiamenti. La nostra Associazione, non casualmente, ha inserito tra gli obiettivi prioritari delle proprie strategie organizzative la diffusione della cultura per l’innovazione tecnologica, per adeguare il sistema industriale del Paese alle sfide della quarta rivoluzione industriale derivata da Industria 4.0. La nostra Confindustria ha già stipulato con il Rettorato dell’Università di Pisa una convenzione per attivare una sinergia bilaterale tesa a favorire il trasferimento tecnologico e agevolare la conoscenza delle rispettive opportunità in termini di domanda ed offerta di professionalità. Uno specifico accordo è stato siglato con l’Università degli Studi di Genova che ha progettato un corso di laurea dislocato a La Spezia in ingegneria meccatronica, in grado di preparare futuri ingegneri a gestire le fasi di progettazione e programmazione di linee di montaggio in impianti produttivi 4.0”.

Dopo i saluti di apertura di Gino Barattini, delegato Piccola Industria Confindustria LI MS, Stefano Santalena, vicepresidente Confindustria LI MS, ha illustrato il consuntivo delle attività 4.0 messe in campo da Confindustria a supporto delle aziende. Tra queste il fiore all’occhiello è stato la prima edizione del mini master in Industria 4.0, promosso dall’agenzia  di Confindustria, Assoservizi Formazione.

A seguire, Fabrizio Bernini, presidente Digital Innovation Hub Toscana e Silvia Ramondetta, coordinatore Digital Innovation Hub Toscana hanno illustrato il ruolo del DIH e le opportunità del digitale.

E’ stata poi la volta delle testimonianze aziendali, di PMI che hanno saputo cogliere le opportunità offerte dai processi di trasformazione digitale. Gaspari Menotti Technologies s.r.l., azienda di Carrara, leader nella realizzazione di macchine e impianti per la lavorazione di marmi, graniti e pietre, ha raccontato come, grazie alla ricerca e all’applicazione delle tecnologie 4.0, ha confermato la propria posizione a livello mondiale nel settore.  Marmi Lame S.r.l., PMI di Massa, che occupa una posizione di riferimento nel settore della produce di lame di alta qualità per la segagione, ha raggiunto un notevole miglioramento complessivo dell'efficienza produttiva, introducendo in azienda le nuove tecnologie 4.0. Euro Motor Service s.r.l., PMI di Massa che all’interno del proprio gruppo si è specializzata nell’ambito delle applicazioni elettromeccaniche industriali, ha implementato sistemi di sicurezza e tecnologie di manutenzione predittiva così da acquisire una maggiore efficienza e una qualificazione aggiuntiva da parte delle aziende committenti.

Confindustria LI MS, tramite un team di specialisti con know-how tecnologici variegati e consolidati, supporta le Aziende associate nel percorso di trasformazione digitale dei processi produttivi. Damiano Giuntini di Technodeal srl, spin-off della Scuola Superiore Sant’Anna, ha presentato i servizi appositamente progettati  per le aziende che vogliono avvicinarsi alle nuove tecnologie e ristrutturarsi tramite  nuove strategie.

Ha chiuso i lavori Massimo Bergamasco, presidente di ARTES 4.0, il Competence Center con capofila la Scuola Sant'Anna che è tra i "magnifici 8" Centri di Competenza per l'Industria 4.0 riconosciuti dal Ministero dello Sviluppo economico per accedere ai finanziamenti pubblici. “ARTES 4.0 si prefigura come un grande serbatoio di ricerca applicata e di innovazione – dichiara Massimo Bergamasco – al quale potranno attingere imprese, enti, fondazioni e altri soggetti per usufruire di servizi in ambito di orientamento, formazione, innovazione e ricerca, infrastrutture e sviluppo sperimentale. L’obiettivo è costituire una rete ad alta specializzazione in grado di ascoltare, recepire e soddisfare i bisogni di innovazione espressi dalle imprese”.

 

 


Argomenti
Condividi

Altri articoli di Ufficio Stampa

News Correlate

Eventi Correlati

    
Confindustria

CONFINDUSTRIA
LIVORNO
MASSA CARRARA
Via Roma, 54
57126 Livorno

Network di Sistema

Ance Massa
Disponibile su:
UP