Confindustria Livorno Massa Carrara
News
Economia, Fisco e Diritto di Impresa
Login
Esci

IMPORTANTE!!!!!! RIAPERTURA DEL BANDO PROTOCOLLI DI INSEDIAMENTO PER L’AREA DI CRISI DI PIOMBINO – INCENTIVI PER PMI E GRANDI IMPRESE

 

Segnaliamo che la Regione Toscana ha riaperto il bando “Protocolli di Insediamento” per l’area di crisi di Piombino, che era stato chiuso nel mese di gennaio scorso.

Il bando, rivolto a PMI e Grandi Imprese, agevola i progetti di investimento inseriti in processi di reindustrializzazione del tessuto produttivo finalizzati a salvaguardare i livelli occupazionali, incrementare la presenza di attività economiche, favorire percorsi di ristrutturazione e riconversione, per incrementare l’occupazione nell'Area di crisi industriale complessa di Piombino.

 

La dotazione finanziaria dell'intervento è pari a Euro 6.930.987,15.

 

Sintetizziamo di seguito le   percentuali   massime   di aiuto per   tipologia   di   investimento   e   per dimensione d'impresa, con le novità previste per il 2022:

 

  1. RICERCA INDUSTRIALE E SVILUPPO SPERIMENTALE (spese di cui alla lettera a) del paragrafo 3.4 del bando), l'intensità di aiuto per ciascun beneficiario, ai sensi dell'articolo 25 “Aiuti a progetti di ricerca e sviluppo” del Reg. UE n. 651/2014, non supera:

- il 50 % dei costi ammissibili per la ricerca industriale;

- il 25 % dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale.

L'intensità di aiuto può essere aumentata fino ad un massimo dell'80% delle spese ammissibili nei casi previsti dal comma 6 dell'art. 25 del Reg. UE n. 651/2014.

 

  1. CREAZIONE DI UN NUOVO INSEDIAMENTO O AMPLIAMENTO DI UNO STABILIMENTO ESISTENTE (spese di cui alla lettera b) del paragrafo 3.4 del bando), l'intensità di aiuto per ciascun beneficiario, ai sensi dell'articolo 14 e 17 del Reg. UE n. 651/2014, non supera:

- il 20 % dei costi ammissibili nel caso delle piccole imprese,

- il 10 % dei costi ammissibili nel caso delle medie imprese.

sulla base della nuova Carta degli aiuti a finalità regionale applicabile dal 1/01/2022 al 31/12/ 2027, l'intensità di aiuto può essere aumentata di 10 punti percentuali per le micro, piccole e medie imprese e concessa anche alle grandi imprese con il limite massimo pari al 15% dei costi ammissibili.

 

  1. CREAZIONE O AMMODERNAMENTO DI INFRASTRUTTURE DI RICERCA PRIVATE (spese di cui alla lettera c) del paragrafo 3.4 del bando), l'intensità di aiuto per ciascun beneficiario, ai sensi dell'art. 26 “Aiuti agli investimenti per infrastrutture di ricerca” del Reg. UE n. 651/2014, non supera il 50% dei costi ammissibili.

 

Presentazione delle domande

La manifestazione d'interesse è redatta esclusivamente on-line, previo rilascio delle credenziali di accesso al sistema informativo, all'indirizzo:

https://accessosicuro.sviluppo.toscana.it/

Con Decreto Dirigenziale n. 8621 del 09.05.2022 è stata disposta la riapertura dell'Avviso fino al 15 settembre 2022 ore 17:00, salvo eventuale precedente sospensione per esaurimento delle risorse.

 

Riferimenti normativi

Decreto n. 5028/19

D.D. n. 23168/21 - sospensione presentazione domande

D.D. n. 8621/22 - Riapertura termini e modifiche

Regolamento UE 651/2014

 

Per tutte le altre informazioni e per la modulistica CLICCARE QUI.


Argomenti
Condividi

Altri articoli di Economia, Fisco e Diritto di Impresa

News Correlate

    

Network di Sistema

Ance Massa
Disponibile su:
UP